Chopin, Debussy e Prokofiev a “6 per l’arte”

A “6 per l’arte” un viaggio tra i più grandi compositori per pianoforte tra Ottocento e Novecento

Domenica 21 ottobre alle ore 18.00 nella sala dello Studio Teologico del Santo si terrà il secondo concerto del ciclo “6 per l’arte” della Rassegna “Musica al Santo per il Santo” organizzata da Veneranda Arca di S. Antonio in collaborazione con la Associazione musicale Momùs-More Music di Padova per la raccolta fondi finalizzata al restauro di importanti opere d’arte racchiuse nella Basilica.

Protagonista il pianoforte della giovanissima Giulia Loperfido: nata a Roma nel 2000, Giulia ha già nel suo curriculum molte e prestigiose affermazioni in competizioni nazionali e internazionali e una ricca esperienza di concertista come solista e in diverse formazioni da camera.

Giulia Loperfido
Giulia Loperfido

Il programma spazierà su tre dei più grandi compositori per pianoforte tra Ottocento e Novecento: Fryderyk Chopin, Claude Debussy e Sergej S. Prokofiev. Dal capolavoro romantico della Terza Sonata di Chopin, in cui slancio appassionato ed equilibrio classico trovano una miracolosa unione, si proseguirà con Estampes di Debussy, che di un’allieva di Chopin fu studente. Vero alfiere del Novecento, le suggestioni orientali e spagnole di Estampes si uniscono ad un richiamo al Barocco nell’ultimo movimento, il famoso Jardins sous la pluie. Prokofiev concluderà il concerto con la sua Seconda Sonata, un lavoro in cui dominano energia, ritmo ed un gusto per le sonorità più ardite che valsero al giovane compositore l’appellativo di “enfant terrible” della musica russa.

Attraverso la destinazione dell’intero incasso derivante dalla bigliettazione viene offerta al pubblico non solo l’opportunità di partecipare a eventi musicali di grande qualità ma anche di dare un personale attivo contributo al mantenimento di una delle fabbriche d’arte e di fede più importanti al mondo: in particolare, il ciclo di questa stagione è dedicato al restauro del più antico affresco presente in Basilica, La Madonna con Gesù bambino tra Sant’Antonio e S. Francesco.

Il concerto sarà preceduto da una presentazione del pianista e critico musicale Alessandro Tommasi.

Biglietti a € 10 (interi) e € 5 (ridotti per studenti)

I sei concerti, patrocinati da Comune, Provincia di Padova e Regione Veneto, sono sostenuti dal contributo di Cecchinato Impianti srl, Edilrestauri s.r.l, Forniture s.r.l.  e Impresa edile Danilo Fabris e condivisi da Padova Cultura e ReteEventi.

Per informazioni e prenotazioni:
momus.asso@gmail.com / 347 6530983 (tel, sms, wathsapp);
pagina Facebook Momùs-More Music associazione musicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.