Il Trio Hegel in concerto a “6 per l’arte”

Domenica 18 novembre alle 18.00 quarto appuntamento allo Studio Teologico della Basilica del Santo con “6 per l’arte”, il ciclo di concerti organizzato da Veneranda Arca di S. Antonio e MoMùs – MoreMusic per porre in mutua relazione musica e pittura allo scopo raccogliere fondi per il restauro del più antico affresco della Basilica.

Protagonista l’ensembled’archi Trio Hegel, definito dalla critica “trio sensibile e preparatissimo”, “promessa giovane ma di grande qualità”,“sicuro, curato nell’assieme e nello stile, molto espressivo”.


Il Trio Hegel protagonista domanica 18 novembre a “6 per l’arte”

Formazione da camera particolare, in generale il trio d’archi si identifica più come una assieme di solisti e il Trio Hegel (formato da David Scaroni al violino, Davide Bravo alla viola e Andrea Marcolini al violoncello) si identifica profondamente con questa definizione, proponendosi al pubblico e nella produzione discografica come


un continuo processo di armonizzazione di elementi primigeni. Lontano dalla logica fraterna del quartetto, il Trio d’archi è veramente scontro d’acqua, terra e fuoco della musica da camera”.

il Trio Hegel è stato definito dalla critica “trio sensibile e preparatissimo”, “promessa giovane ma di grande qualità”, “sicuro, curato nell’assieme e nello stile, molto espressivo”

In programma nel primo tempo composizioni di autori contemporanei: Mauro Montalbetti e Carlo Boccadoro, che saranno entrambi presenti in sala per il concerto. E voi, empi sospiri- Madrigale per Trio d’archi è una reinterpretazione della forma musicale del madrigale che Mauro Montalbetti (1969) ha scritto per lo stesso Trio Hegel. Verrà inoltre eseguito e il recentissimo Trio per archi di Carlo Boccadoro (1963).  Nel secondo tempo un tuffo invece nella cultura musicale tedesca di fine ‘800 con il Trio in re minore op141b di Max Reger, composizione di grande espressività, spaziante tra riferimenti alla tradizione e stratagemmi compositivi inusuali per l’epoca.

Il concerto sarà preceduto da una presentazione del pianista e critico musicale Alessandro Tommasi.

Il prossimo appuntamento del ciclo “6 per l’arte” sarà domenica 2 dicembre con la musica per duo violoncello e pianoforte, con le talentuosissime Ludovica Rana (cello) e Maddalena Giacopuzzi (pianoforte); musiche di Brahms, Castelnuovo-Tedesco, Franck.

Biglietti a € 10 (interi) e € 5 (ridotti per studenti).

I sei concerti, patrocinati da Comune, Provincia di Padova e Regione Veneto, sono sostenuti dal contributo di Cecchinato Impianti srl, Edilrestauri s.r.l, Forniture s.r.l. e Impresa edile Danilo Fabris e condivisi da Padova Cultura e ReteEventi.

Per informazioni e prenotazioni:
momus.asso@gmail.com / 347 6530983
pagina Facebook Momùs-More Music associazione musicale.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.