A Padova il 30 giugno è “Pride Day”

Pride Day: a Padova il 30 giugno la sfilata del Pride Regionale Veneto 2018

La macchina organizzativa del Comitato Padova Pride sta lavorando febbrilmente per completare gli ultimi preparativi per il corteo dell’orgoglio LGBTI al quale sabato 30 giugno convergeranno da tutto il triveneto per festeggiare il Pride Regionale Veneto 2018.

Un lungo serpentone colorato che partirà alle 16.00 da Prato della Valle per attraversare la città attraverso via Luca Belludi, Riviera Businello, Riviera Ruzante, Riviera Tito Livio, Riviera dei Ponti Romani, Corso Garibaldi e via Trieste per arrivare, dopo circa due ore a Piazzale Boschetti dove si terranno i comizi e i concerti di fine parata.

La sede del circolo Arcigay Tralaltro di Padova

Un’intera giornata di eventi che giunge alla fine di oltre un mese di spettacoli, mostre, presentazioni di libri, concerti, organizzati in collaborazione con le realtà culturale del territorio che hanno aderito al manifesto politico del Pride, declinato quest’anno sui concetti di visibilità per le Persone LGBT, della salute nelle sue tre anime, fisica, psicologica e sociale, sulla corporeità, intesa come riconoscimento per una sessualità libera e consenziente, scevra da pregiudizi moralistici o vista solo nell’ottica della procreazione. Una manifestazione che porta avanti i valori di libertà parallelamente a quelli di laicità e che ritiene che, per prevenire l’omofobia, sia urgente una riflessione sull’educazione al rispetto e alle differenze, presupposto fondamentale per ogni piena e genuina inclusione all’interno della sfera sociale.

«Come organizzatori ma anche come persone LGBTI sentiamo fortemente l’emozione per questa giornata frutto di molto lavoro e molte energie spese – racconta Mattia Galdiolo, Portavoce del Padova Pride 2018 – Le ultime notizie, sia legate ai Pride che si sono già svolti in varie città d’Italia, che ai fatti recentemente accaduti a Padova, ci raccontano di un contesto in cui manifestare non è solo un gesto di visibilità e di adesione ai valori di libertà e autodeterminazione, ma diventa un gesto politico e culturale di resistenza rispetto a derive intolleranti, omofobe e violente. L’aspetto più rilevante di questo Pride sarà che assieme ai cittadini manifesteranno e prenderanno posizione in favore di lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali anche molti rappresentanti di Comuni, Partiti e Associazioni. Abbiamo avuto una risposta trasversale di sostegno da parte della città, e indubbiamente questo è un segnale importantissimo. Speriamo che questo Pride contribuisca a quel cambiamento già in atto nella nostra Regione e ispiri tutti coloro che non hanno il coraggio di essere visibili».

La conferenza stampa in Comune a Padova

I festeggiamenti inizieranno già la sera prima, venerdì 29 giugno, momento in cui, il Padova Pride conquisterà con la musica un luogo inusuale: il piazzale antistante la Stazione dei treni di Padova concerto dei The Fame Monster, Lady Gaga Tribute Band, il primo tributo lady Gaga in Europa attivo dal 2009 con musicisti live, corpo di ballo e la migliore impersonator Lady Gaga. Il concerto sarà inoltre preceduto dal DJ set di Sergio Wow! che proporrà per la serata una scaletta di brani completamente al femminile. L’evento è organizzato con l’Associazione Mimosa all’interno di Greenline, progetto di rigenerazione e riqualificazione urbana e dello sviluppo locale dell’Area Stazione di Padova per uno spazio pubblico migliore e più vivibile.

La mattina del 30 giugno, a partire dalle 10 del mattino l’Associazione Amissi del Piovego offrirà a coloro che decideranno di arrivare in città in anticipo un tour in barca a remi lungo le Mura di Padova con partenza ogni 15/20 minuti da Piazza Delia vicino al Ponte della Specola.

A partire dalle 15.00 l’appuntamento sarà in Prato della Valle da dove, alle 16.00, partirà il corteo accompagnato dai nove carri organizzati dalle varie realtà legate al divertimento e alla socialità LGBTI a Padova (Pride Village, Trash&Chic, Flexo, Unicorn) nonché alle associazioni, LGBTI e non, di Padova e del Veneto.

Sia alla partenza in Prato della Valle che all’arrivo in Piazzale Boschetti, inoltre, saranno a disposizione punti informativi organizzati con la collaborazione di Arcigay Tralaltro Padova, Croce Rossa di Padova e il reparto di Malattie Infettive e Tropicali dell’Azienda Ospedaliera di Padova.

L'Aura @Cosimo Buccolieri
L’Aura, madrina della manifestazione

Intorno alle 18.00 il palco di Piazzale Boschetti aspetterà l’arrivo dei manifestanti con il palco, dove si terranno i discorsi ufficiali delle autorità e delle associazioni.  Si proseguirà al ritmo della musica di The Lizards’ Invasion, Alessandra Machella, Coro Canone Inverso e Primo Suono – Band. Madrina della cerimonia sarà L’Aura, la cui voce inconfondibile e dolcemente potente riesce a creare le atmosfere sofisticate di brani quali “Radio Star”, “Today” e “Una favola” “Vuoi Vedere Che Ti Amo”, e “Nell’Aria” “Eclissi del Cuore” e “Il contrario dell’amore”.

La serata si concluderà alla Fiera a Padova dove si terrà il party ufficiale organizzato dal Pride Village. Fino alle 5.00 del mattino si ballerà con tutta l’animazione con il duo SDJM di Simon De Jano & Madwill, duo milanese protagonista della scena elettronica internazionale, che combinano il loro dj set ad un accompagnamento live di una tastiera. Nel 2017 hanno partecipato agli Mtv Music Awards Italian Tour ed hanno aperto i set di  Axwell /\ Ingrosso, Bob Sinclar, Dannic, David Guetta, Dimitri Vegas & Like Mike e molti altri.

Per informazioni
info@padovapride.it
www.padovapride.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.