Giorgio Pirolo alla Mondadori con “I disegni non parlano”

Venerdì 24 novembre alle 18.30 la Mondadori Bookstore di Castelfranco Veneto (TV) ospiterà il designer Giorgio Pirolo in occasione della presentazione del romanzo “I disegni non parlano”, edito nel 2023 da Michael Edizioni.

Jacopo, è un professionista che ha liberato il suo sogno di bambino facendone il suo impiego. Una professione che lo porta molto lontano, abbandonando la sua terra e i suoi affetti il cui pensiero lo imprigiona nuovamente in una realtà dalla quale vuole fuggire nel continuo dilemma se siano più importanti le sue ambizioni o le sue origini. Dalia, ha il nome di un fiore. Giovane, bella, alle prese con i suoi desideri, viene da un paesino della Francia, un passato misterioso imprigionato in un’infanzia segnata da un forte trauma che la rende muta. Dalia impara a comunicare con l’esterno attraverso i disegni.

Il sogno è una via di uscita, una fulminea scintilla della mente che ci rende beati per pochi istanti di secondo

Il sogno è una via di uscita, una fulminea scintilla della mente che ci rende beati per pochi istanti di secondo. Metterlo in atto è un’altra storia. Jacopo e Dalia, però, ci provano. Il sogno come fuga dalla prigione del quotidiano, da cose che non si condividono, alla ricerca della propria realizzazione, del proprio avatar cresciuto e nascosto nella camera caritatis dei desideri. Si sogna con qualcosa, spesso con quel sorriso nascosto, quello dell’intelligenza chiamato creatività.

Jacopo e Dalia condividono e convivono un mondo silenzioso che con i disegni prende voce, per bisogno o necessità.

La biografia di Giorgio Pirolo

Giorgio Pirolo di Belluno (27 novembre 1979) è un designer italiano. Appena diciottenne, come giornalista pubblicista, scrive per alcune testate di cronaca locale. Pubblica il libro Storia di una corsa (2004). Nel 1999 si stabilisce a Torino, collabora con il visual futurist designer Syd Mead, autore del design delle scenografie di Blade Runner e Tron, che apprezza la sua “follia creativa”, così come la definisce lo stesso Mead.

Nell’arco di vent’anni, disegna dalle supersportive ai camion, fino a una delle utilitarie cinesi più vendute al mondo ispirata al pesciolino Nemo della Walt Disney. La variegata carriera col design, spazia nei giocattoli con le sorpresine Kinder, gli occhiali, l’abbigliamento e accessoristica con la collezione Lamborghini Squadra Corse 2.0 e le architetture dei negozi legati al mondo della Formula Uno. Vive tredici anni a Torino per poi trasferirsi a Monte-Carlo. Nel 2016 consolida il suo sogno e fonda il marchio di auto italiane FV Frangivento da lui disegnate.

Ingresso libero e gratuito

Per informazioni
www.mondadoristore.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: