fbpx

Il Pride Village conclude la propria XIV edizione con l’Oktobearfest

Da mercoledì 29 settembre a sabato 2 ottobre il Festival LGBT+ festeggia l’arrivo dell’autunno proponendo al Parco delle Mura di Padova quattro giorni di appuntamenti con birre e specialità bavaresi, cucina, ospiti e tanta musica in collaborazione con Beardoc, punto di riferimento della community ursina. Sabato sera party finale di chiusura della XIV edizione con tutta l’animazione.

Con l’arrivo dell’autunno, oltre all’estate giunge a conclusione anche la XIV edizione del Pride Village, il Festival LGBT+ più grande d’Italia, dopo aver regalato al proprio pubblico quattro mesi “sotto le mura” a base di dinner show, radio ed incontri ad ingresso gratuito.

Birre e specialità direttamente dalla Germania

Per festeggiare l’ultima settimana, la kermesse patavina ha unito le forze con Beardoc, punto di riferimento della comunità bear italiana, organizzando l’“Oktobearfest”, versione ursina del tradizionale appuntamento di Monaco di Baviera, che trasformerà a tema l’estesa area verde a ridosso del sistema bastionato rinascimentale, dove arriveranno birre e specialità direttamente dalla Germania. Come sempre, non mancheranno gli show, i live, i dj set, e l’intrattenimento musicale, che tanto sono state apprezzate dal pubblico in questa particolare stagione “sotto le mura”.

A cominciare dall’accompagnamento musicale di Radio Wow, emittente diretta da Stefano Mattara e media partner del Festival, che, con Giusva al microfono, proporrà tutta la settimana i grandi successi musicali del momento, intervallati da news e gossip dal mondo dello spettacolo.

L’Orso in cucina

L’inizio ufficiale della festa sarà mercoledì 29 settembre a partire dalle 18.00 con l’apertura delle botti di birra Löwenbräu, accompagnamento imprescindibile di qualsiasi evento che guardi oltralpe. Non mancherà inoltre la buona cucina, quando sul palco del festival salirà Alex Li Calzi, molto noto e seguito nel mondo dei social, dove è conosciuto con lo pseudonimo di “L’Orso in cucina”. Alex si muove tra i sapori delle sue radici siciliane e le suggestioni delle terre di Provenza, passando per l’Europa e gli Stati Uniti.  

Le ricette che propone online sono piatti di una cucina colorata e senza confini, in cui si sperimenta, non dimenticando, tuttavia, mai l’amore per gli ingredienti della tradizione italiana. La serata proseguirà poi con i dinner show e l’accompagnamento del dj set di Oniwax, progetto di musica elettronica firmato da Massimo Bonaldi, che vanta oltre vent’anni di esperienza nella ricerca sonora.

L’accompagnamento musicale di giovedì 30 ottobre sarà a firma di Paky DJ.

Viaggiare con Gayly Planet

Venerdì inizia ottobre, ma questo non significa che si perda la voglia di viaggiare e scoprire nuove località. Un valido aiuto lo dà Gayly Planet, il blog di viaggio LGBTQ+ più letto in Italia. Fondato nel 2017 da Luigi Cocciolo e Daniele Catena, ha già aiutato due milioni di persone in cerca di consigli di viaggio, informazioni su destinazioni sicure per viaggiatori LGBTQ+ e attività uniche da fare in giro per l’Italia e per il mondo. Nel 2021 Lonely Planet lo ha definito “un punto di riferimento per la comunità LGBTQ+ italiana” ed è stato inserito come fonte da consultare nelle guide cartacee di diverse destinazioni.

La colonna sonora della serata è nelle mani di Alex O’Neill, produttore e DJ sulla scena dal 1998. Ha iniziato a suonare nei maggiori club in Italia in giovane età, arrivando presto sul radar dei club europei. I suoi show radiofonici sono condivisi sia dalle radio che dalle piattaforme di streaming. Il suo genere musicale è principalmente House Music, che varia da Electro House a Deep House a House Progressive.

Grande festa di chiusura della XIV edizione del Pride Village

Da non perdere, infine la grande festa di chiusura di sabato 2 ottobre in cui tutto lo staff e l’animazione saliranno sul palco, insieme a Mads DJ per ringraziare i “villeggianti” per questi mesi passati insieme e dare appuntamento a tutti alla prossima XV edizione del Pride Village nel 2022.

Dalla mattina alla sera, il Pride Village è aperto tutta la settimana ad ingresso gratuito con ampia scelta di possibilità per fare colazione, prendere un aperitivo o un after dinner. Dalle 17.00 alle 20.00 l’Happy Pride Hour consente di celebrare il rito ormai universale dell’aperitivo assaggiando spritz e cocktail a prezzi speciali. Per il pranzo e la cena, inoltre, sono aperti il ristorante “Monkey Businness” con le proposte dello chef Angelo Pisano, e il pub “Il Vizio”, con le sue originali specialità gastronomiche.

L’ingresso al Village può avvenire da via Zancan o dalla rotonda del cavalcavia Dalmazia. Il pubblico avrà la possibilità di lasciare la propria vettura presso il Parcheggio Sarpi APS e il parcheggio del Supermercato Eurospin, entrambi in via Sarpi e sempre aperti.

Il Pride Village in tutta sicurezza

Per tutta la durata del Festival saranno in vigore le regole ad oggi in vigore di contrasto al COVID-19. Permangono gli obblighi di legge su distanziamento e uso della mascherina all’aperto. L’intera area sarà sanificata periodicamente e i bagni igienizzati continuamente con un presidio fisso. All’ingresso e in prossimità di ogni bar e ristorante sarà disponibile, inoltre, il disinfettante per le mani. Sarà premura, inoltre, dell’organizzazione aggiornare le misure di prevenzione al contagio qualora queste subissero dei cambiamenti.

La XIV edizione del Padova Pride Village è organizzata con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e con il sostegno di Coca-Cola e Comunian, Hotel Al CasonPartner sono Anima, Flexo, bitHOUSEweb. Media partner: Radio Wow.

Per informazioni
www.padovapridevillage.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: