Al Pride Village tra alieni, social, smorfia e grande musica

Mercoledì 15 luglio al più grande festival LGBT+ italiano tributo a Tiziano Ferro con il gruppo Xverso. Giovedì Claudio Rossi Marcelli presenta il libro “Tutto un altro pianeta” (Mondadori 2020). Venerdì 17 smorfia napoletana in versione hot con Paolo Tuci; Sabato 18 tutto al femminile con Annie Mazzola e Manuela Doriani. Domenica chiusura di settimana con il karaoke di Mariano e Elda.

L’apertura della settimana targata Padova Pride Village, mercoledì 15 luglio alla Fiera di Padova, è all’insegna della musica di Tiziano Ferro, artista molto amato anche dalla comunità LGBT. A rendergli omaggio sarà il gruppo Xverso, prima tribute band dedicata esclusivamente al cantante di Latina. Nato nel 2011, il gruppo si è esibita in tutta Italia e all’estero raccogliendo enormi consensi diventando in breve un vero punto di riferimento per gli amanti del genere. La somiglianza vocale del frontman Devis Manoni e la bravura dei musicisti, creano uno show spettacolare fatto di effetti scenici, cambi d’abito e videoproiezioni. I cancelli de Village si apriranno come di consueto alle 19.00. I “villeggianti” avranno disposizione una pizzeria, due ristoranti e una paninoteca. Per l’aperitivo e il dopo cena potrà scegliere tra quattro bar e una caffetteria. Al termine del live, protagonista del dancefloor sarà Ovren, specializzato in EDM, Progressive ed Electro House. [ingresso gratuito dalle 19.00 alle 21.00; 3€ dalle 21.00].

Claudio Rossi Marcelli

Qual è il segreto che tiene unite famiglie tanto diverse rendendole, ognuna a modo proprio, felici? Questa è quello che cercherà di scoprire Lotsi, protagonista del libro per bambini (e adulti) “Tutto un altro pianeta” (Mondadori 2020) che verrà presentato giovedì 16 luglio dal suo autore: Claudio Rossi Marcelli, giornalista e scrittore che si occupa da anni di famiglie e diritti civili Giunto sulla terra insieme alle sorelle Luna e Clio durante la notte di Halloween, il giovane protagonista passa di casa in casa e, grazie al suo lo sguardo ultrasensoriale, riesce a ad attraversare microcosmi fatti di vite e affetti diversi e a leggerne la loro storia. Arrivando a scoprire che, per essere felici, le famiglie non devono essere necessariamente composte da un papà, una mamma, un figlio, una figlia e un cane o un gatto, come pensavano gli abitanti del suo pianeta. La serata proseguirà con la musica pop “LGBT” di Stefano Radda, DJ che, dall’età di 17 anni, suona e collabora con locali e organizzatori di eventi di fama nazionale. [ingresso gratuito dalle 19.00 alle 21.00; 5€ dalle 21:00].

La smorfia “hot” di Paolo Tuci

Venerdì 17 luglio ad accogliere i Villeggianti ci penserà il flusso musicale di Radio Wow che quest’anno trasmetterà non solo all’interno del Boulevard ma, grazie ad uno studio mobile progettato ad hoc e con la presenza della squadra di speaker diretti da Stefano Mattara, anche sulle frequenze FM dell’emittente del gruppo Sphera Holding. Anche i più superstiziosi saranno chiamati a tentare la sorte con il “Bingay” di Paolo Tuci, la classica smorfia rivisitata in versione hot con premi trasgressivi, consegnati da inimitabili drag-vallette. Gran cerimoniere del dancefloor sarà poi Mattia Matthew, DJ resident al RED di Bologna e collaboratore di alcune delle più famose realtà LGBT italiane. [ingresso gratuito dalle 19:00 alle 21:00; 5€ dalle 21:00]

Al Pride Village una serata tutta al femminile con Annie Mazzola e Manuela Doriani

Tra palco e consolle sabato 18 luglio sarà tutto al femminile. La prima serata vedrà salire sul palco del Pride Village Annie Mazzola, speaker di punta di R105 e nota sui social grazie alle sue ormai amatissime Instagram Stories dove racconta la sua vita senza filtri, da lei stessa definita TV verità. Proprio pensando al variegato mondo che popola i social network Annie ha scritto, con un linguaggio fresco, diretto, sempre sincero, ironico e autoironico, “Dato che me lo avete chiesto in tantissime. L’inevitabile manuale di sopravvivenza a mode, social e casi umani” (Baldini+Castoldi), un vero e proprio bestiario delle creature dei giorni nostri che, uscite dai social, camminano tra noi. Regina della notte sarà, invece, Manuela Doriani, speaker nei principali network italiani: Radio Deejay, Radio Capital, Radio Dimensione Suono, Play Radio, M2O e Radio Wow, dove conduce “Mainzone” e “Citofonare Wow”. [ingresso gratuito dalle 19.00 alle 21.00; 10€ dalle 21:00].

Domenica al Pride Village: karaoke

Domenica 19 luglio bisognerà entrare al Pride Village con le corde vocali ben allenate. Torna infatti il karaoke di Mariano e Elda, che metteranno alla prova gli ospiti con un repertorio che spazia dalla musica italiana a quella internazionale, passando da un genere all’altro senza soluzione di continuità. Il tutto accompagnato dalla simpatia dell’animazione del Festival, che al termine si sposterà in area disco per ballare al ritmo del sound di Axel Dj. [ingresso gratuito dalle 19.00 alle 21.00; 3€ dalle 21.00]

[LA SICUREZZA] Il Padova Pride Village ha elaborato con le autorità preposte e in conformità alle direttive regionali e ministeriali un piano di straordinario anti Covid per garantire la completa sicurezza dei propri ospiti. Gli accessi al Village, che quest’anno si svolgerà esclusivamente all’aperto, saranno controllati e sarà possibile accedere solamente previa misurazione della temperatura corporea. Anche l’ingresso all’area della discoteca sarà contingentato e prevederà l’uso della mascherina e il rispetto delle distanze di sicurezza. Non sarà possibile consumare direttamente al banco, una volta ricevuta la propria ordinazione, sarà possibile usufruire dei posti disponibili sui plateatici oppure uscire dall’area bar. L’intera area sarà sanificata periodicamente e i bagni, che saranno accessibili solo con mascherina addosso, igienizzati continuamente con un presidio fisso. All’ingresso e in prossimità di ogni bar e ristorante sarà disponibile, inoltre, il disinfettante per le mani. Oltre agli uomini della security, l’organizzazione ha coinvolto quest’anno un gruppo di volontarie e volontari che aiuteranno il pubblico ad attenersi al comportamento corretto. Nelle serate di maggiore affluenza sarà presente la Croce Bianca di Vicenza. Sarà premura inoltre dell’organizzazione aggiornare le misure di prevenzione al contagio qualora queste subissero dei cambiamenti.

La XIII edizione del Padova Pride Village è organizzata con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova. Partner sono Anima, Flexo, bitHOUSEweb, Infodiscoteche. Media partner: Radio Wow.

Per informazioni e prevendite
www.padovapridevillage.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.