La Luna nel Pozzo supera le quarantamila presenze

Le evoluzioni aeree degli artisti tedeschi Circus unARTiq ele danze di fuoco degli ungheresi Flame Flowers hanno chiuso ufficialmente domenica 4 settembre a Caorle (VE) la XXVII edizione de “La Luna Nel Pozzo, Festival internazionale del Teatro di Strada promosso dall’Amministrazione Comunale di Caorle e organizzato dall’associazione culturale Arci Carichi Sospesi di Padova, in partnership con United for busking, network italiano di festival internazionali di arte di strada, e in collaborazione con il Consorzio di Promozione Turistica del Veneto Orientale.

Il teatro di strada de La Luna nel Pozzo conquista il borgo storico di Caorle

Quattro giorni che hanno portato nel suggestivo borgo storico veneto, noto anche come la Piccola Venezia, diciotto compagnie provenienti da tutto il mondo che si sono esibite in oltre cinquanta spettacoli, in un continuo mescolarsi tra i generi e una contaminazione tra artisti e pubblico nella molteplicità e nell’internazionalità che solo i festival di questo livello possono offrire.

Una scelta artistica che è stata premiata anche dall’affluenza da parte del pubblico che quest’anno ha superato le quarantamila presenze, tornando ai grandi numeri delle edizioni precedenti al periodo della pandemia.

«La Luna nel Pozzo si è confermata anche quest’anno come uno degli eventi più amati offerti dalla Città di Caorle – commenta il Sindaco di Caorle, Marco SartoIl ricco programma di spettacoli ha entusiasmato il pubblico di Caorle, composto da ospiti e turisti che ancora numerosi affollano la nostra località e che potranno ancora godere di numerosi eventi per tutto il mese di settembre. Voglio ringraziare Carichi Sospesi per il grande impegno profuso ogni anno per far sì che La Luna nel Pozzo sia uno dei Festival italiani ed internazionali più apprezzati per quanto riguarda il teatro di strada».

La Luna nel Pozzo si conferma uno dei Festival di Teatro di Strada più apprezzati a livello nazionale e internazionale

«Siamo molto contenti di questa edizione per diversi motivi. – dichiara Marco Caldiron, direttore artistico del Festival – Prima di tutto per la qualità e il livello delle compagnie abbiamo ospitato. Ci aspettavamo naturalmente, dopo un’accurata selezione, di vedere degli spettacoli molto belli, ma alcuni ci hanno veramente sorpreso. In secondo luogo il pubblico: le presenze quest’anno sono state veramente eccezionali. Infine, siamo stati fortunati con il tempo atmosferico. Anche se era prevista una soluzione in caso di pioggia, aver avuto pomeriggi assolati e notti stellate ha creato un’atmosfera più suggestiva per artisti e spettatori».  

Il festival “La luna nel Pozzo” è promosso dall’Amministrazione Comunale di Caorle e organizzato dall’associazione culturale Arci Carichi Sospesi di Padova, in partnership con United for busking, network italiano di festival internazionali di arte di strada e in collaborazione con il Consorzio di Promozione Turistica del Veneto Orientale. Il Festival è riconosciuto e sostenuto dal MiC (Ministero della Cultura) e gode del patrocinio della Regione Veneto, che quest’anno ha conferito a Caorle il prestigioso riconoscimento di “Città Veneta della Cultura 2022”.

Per informazioni
Marco Caldiron 347 4214400
IAT Caorle 0421 81085
carichisospesi@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: