fbpx

On my shoulders – Sulle mie spalle

Da giovedì 27 agosto a giovedì 8 ottobre la Sala dello Studio Teologico della basilica di S. Antonio a Padova ospiterà “On my shoulders – Sulle mie spalle”, mostra che raccoglie, in un racconto unico e personale, oltre 60 fotografie di scena realizzate da Claudio Mainardi durante le riprese del film omonimo di Antonello Belluco, dedicato alla figura di padre Leopoldo Mandić.

La Veneranda Arca di S. Antonio si racconta

Giovedì 12 dicembre alle 20.45 il Presidente Capo e il Collegio di Presidenza della Veneranda Arca di S. Antonio invitano la cittadinanza allo Studio Teologico del Santo per raccontare le attività svolte e sostenute nel corso dell’anno. Gli interventi saranno accompagnati dalle voci della Schola Cantorum “Psalliter Sapienter” diretta da Letizia Butterin. Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti

Restaurato al Santo il monumento a Matteo Ferchio (1583-1669)

Sono circa una decina i frati ricordati con monumenti dentro la basilica del Santo che si sgranano dal Cinquecento in avanti. Uno di essi è il dalmata Matteo Ferchio (1583-1669), teologo pubblico all’Università di Padova per trentacinque anni. Strenuo sostenitore della dottrina di Giovanni Duns Scoto (1265-66/1308), polemista e capace …

Soddisfazione della Veneranda Arca per la candidatura UNESCO

Candidatura UNESCO nel 2020 per “Padova Urbs Picta”. Emanuele Tessari, Presidente Capo della Veneranda Arca di S. Antonio: «La conclusione di questo importante percorso sarà un volano per collegare sempre di più la basilica del Santo ed il mondo dei pellegrini al tessuto della città di Padova»

La “Cappella Polacca” del Santo

I lavori di restauro, iniziati nel 2005, hanno interessato il ciclo di affreschi in stile Art Nouveau di Tadeusz Popiel (1899) e le numerose opere lapidee e scultoree ivi conservate, tra le quali il monumento sepolcrale di Erasmo Kretkowski (1558), l’altare marmoreo dedicato a S. Stanislao, progettato dall’architetto Camillo Boito (1900) e la cancellata di ferro battuto, policromo e dorato, realizzata nell’officina di Alberto Calligaris di Udine nel 1925.

Back to Top